Per i carlofortini è U Palassiu (Il Palazzo), un tempo “Casa del Proletariato”.

Il Cineteatro Giuseppe Cavallera fa bella mostra di sé, con la sua facciata con pietre a vista, sul lungomare di Carloforte.

Realizzato in soli due anni, con l’interno in stile liberty, fu inaugurato nel 1922 ospitando le prime organizzazioni sindacali nate a opera proprio di Giuseppe Cavallera, a cui è dedicato a memoria del lungo cammino di riscatto del proletariato.

Il Palazzo accoglieva una cooperativa il circa 1800 soci, il cui consiglio di amministrazione fu presieduto, appunto, da  Giuseppe Cavallera, fondatore della Lega dei Battellieri e attivo propagandista del socialismo e dell'organizzazione sindacale. Divenuto prima Sindaco di Carloforte (1906), Deputato del Regno d'Italia (1913) per due legislature, e, nel 1948, dopo la proclamazione della Repubblica, Senatore nel collegio di Iglesias, si sposò con una ragazza di Carloforte, Anna Vassallo, dalla quale ebbe sei figli.

Con il decadere delle organizzazioni sindacali, l'edificio fu trasformato in cineteatro, diventando un luogo di cultura politica, teatrale e di intrattenimento.

Qui si sono esibite note compagnie di operetta e cantanti famosi.

Durante il carnevale carlofortino vi si svolgono le tradizionali veglie danzanti detti "veglioni".

Link relativi all'Articolo - Palazzo Cavallera


Torna indietro